mercoledì 22 aprile 2009

Kibbeh fritto di farro


Io e le  mie voglie... questa volta volevo mangiare kibbeh, il kibbeh che faceva mia  nonna, figlia d'arabo.


L'anno scorso avevo visto la farina per kibbeh nel negozio di international food dove compro mangiare brasiliano. Questa volta sono andata a cercarlo ma non c'era più e il ragazzo non sapeva neanche quando doveva arrivare. La cara Léia, del blog Cucchiaio Pieno ha fatto il kibbeh utilizzando il farro invece del burghul. Per chi non lo conosce, il kibbeh è un piatto tipico del Medio Oriente ed è considerato come piatto nazionale in Libano, in Siria e in Iraq. In Brasile è molto popolare perché fu portato dagli immigranti arabi ed è trovato in qualsiasi posto, nei chioschi, nei bar, nelle feste dei bambini, nei matrimoni, ovunque! Può essere servito crudo (kibbeh nayye), fritto o al forno. 

Ho letto una cosa interessantissima sul farro: era l'alimento base delle legioni romane che partivano per conquistare il mondo. Credo che loro già conoscevano molto bene i benefici del farro, ottimo  per chi pratica sport perché produce energia, aiutando a guadagnare forza e migliorare la forma fisica. Le fibre aiutano la digestione e la normalizzazione del colesterolo e ancora aiuta a diminuire il livello di zucchero nel sangue (per chi ce l'ha alto). 

Siccome non ho trovato il farro spezzato, ho utilizzato quello perlato e l'ho cucinato per 30 minuti, soltanto per ammorbidilo un po'. Quindi l'ho scolato e tritato. I kibbeh veri vengono fatti con la carne d'agnello, però io l'ho fatto con quella del maiale. Un sacrilegio, lo so, ma ce l'avevo solo questa a casa. Ragazzi, credetemi, sono venuti "strabuoni"!! 


Ingredienti:

250g di farro
500g di carne macinata senza grassi
1 cipolla tritata
prezzemolo e erba cipollina tritati
tanta mentuccia tritata
1 cucchiaino di condimento siriano*
sale a piacere
olio extra vergine per friggere

* Il condimento siriano, se non trovi quello pronto, può essere fatto mischiando un pizzico di cannella in polvere, una di noce moscata macinata, una di pepe bianco, di pepe della Giamaica e zenzero in polvere. 

Se utilizzate il farro perlato, bollitelo per 30 minuti, scolatelo bene e tritatelo. Se utilizzate quello macinato, basta soltanto lasciarlo a bagno per 15 minuti.  

Mescolate il farro con la carne macinata due volte, la cipolla e i condimenti. Mescolate bene con le mani fino ad ottenere una palla compatta e omogenea. Modellate i kibbeh dando una forma ovale con le estremità quasi appuntite. Scaldate bene l'olio, in quantità sufficiente a coprire i kibbeh, friggeteli e asciugateli con della carta assorbente.  

16 commenti:

Mirtilla

tesoro mio,mi sono salvata subito il link a questa ricetta,mi piace tantissimo davvero!!!

La Cucina di...Federica

la proverò!!!
adoro questi piatti dai sapori orientali e poi che buono i lsapore della mentuccia!!!
bacio

Patricia

Mirtilla, falla e poi mi dici il risultato. Poi mi sono dimenticata di dire che deve essere mangiato con alcune gocce di limone e, a chi piace, la salsa di peperoncino!

Federica, la mentuccia è fondamentale na maggior parte dei piati arabi, per questo sono così buoni!

Betty

interessante questo piatto, anch'io mi salvo tutto così potrò provarlo.
baci.

marsettina

molto particolare ,ho giusto il farro mi devo procurare la carne e ti rubo la ricetta,posso??

Mariù

Ti crediamo, ti crediamo!
Non ne avevo mai sentito parlare ma ora non mancheró di provarli, mi hanno messo una tale curiositá (e voglia) che non si puó dire di no adesso.
Baci!
m.

Minù

ciaoo!!1 ho appena scoperto il tuo blog molto molto bello!!! epoi che dire delle ricette..fantastiche..bè è ora di provare cose nuove!!^_^ ciaoo!! Minù

agochef

Ciao, molto bello il vostro blog..ed anche soprattutto interessante...vi invito se vi va a visitare anche il mio ci sono tante ricette semplici e gustose...A presto Agochef.

http://provadelcuoco.blogspot.com/

Debora

Troppo bella questa ricetta!! Io sono fautrice del mangiare etnico, e questa ricetta mi è piaciuta veramente moltissimo!!
Complimenti anche per la presentazione, veramente invitante!!
Un abbraccio, Debora.

Betty

grazie Patricia, in bocca al lupo! ;-)

Micaela

dev'essere buonissimo!!! devo provare prima o poi questa ricettina! un bacione.

Debora

Ciao Pati!
Una curiosità, visto che hai un'etichetta -cucina araba- sei a conoscenza di un piatto che mi han detto tipico egiziano con questi ingredienti:
- riso (presumibilmente basmati)
- fegatini
- mandorle tostate
- uva sultanina
- curry o zafferano
- cannella
(mi sembra basta altri ingredienti)
E' un piatto che ho assaggiato in viaggio di nozze nella tappa egiziana su una mini crociera sul nilo, durante la quale ci hanno offerto il pranzo a buffet e la guida ci ha decantato tanto questo piatto. Incuriosita l'ho assaggiato e mi è piaciuto tantissimo..Ma dopo quasi due anni non solo non ho trovato la ricetta, ma piano piano mi sto pure dimenticando gli ingredienti...Se lo conosci, te ne sarei veramente grata!!
Un carissimo abbraccio!!
Debora

Debora

Grazie per la tempestiva risposta!!
Era un riso freddo. Mamma mia, era squisitissimo!! Comunque non ti preoccupare, magari un giorno, spero non lontano, tornerò da quelle parti, e ti prometto che mi scriverò la ricetta e te la farò avere, perchè è veramente buono!!
Buon week end anche a te!!
Un caro abbraccio!!
Debora.

Debora

Mia cara Pati, hai fatto bene, anzi benissimo a sfogarti. Anche il mio era uno sfogo, e credimi di cose ne avrei ancora didire...potrei scrivere un libro..
Purtroppo, mi accorgo che tutto il mondo è paese, nel senso che noi ragazzi a livello di istruzione siamo lasciati un po' allo sbando. Ci troviamo a dover scegliere cosa fare del nostro futuro troppo presto e spesso incappiamo in errori madornali..Tu non hai fallito, anzi, hai fatto e fortuntamente terminato un percorso di studi fondamentale, ti sei laureata.Non saper amministrare il prorpio portafoglio, non significa non saper amministrare un'Azienda. Noi ragazze, si sa, siamo spendaccione, ed è quindi normale che abbiamo sempre il portafogli vuoto..La tua passione è tradurre, è una bella cosa, anzi, bellissima!!Ma come hai detto te, lì in Sicilia non ci sono molti sbocchi, a meno che tu non provi a presentare il tuo curriculum a scuole, anche private, o a istituti che insegnano le lingue..Ua strada che potresti tentare, è creare un blog con questa tua passione, un blog di traduzione, e farti tanta pubblicità..Poi potresti passara a crearti un vero e proprio sito internet..Grazie al web si possono ottenere dei grandissimi risultati!! Io ho un'amica che forse potrebbe aiutarti, in settimana la sentirò se può fare al caso tuo, vi metterò in contatto!! Intanto vedrò anche io se posso darti una mano, la miglior pubblicità è il passa parola!!
Vedi, a volte si cerca tanto un amico, e poi come per magia te lo ritrovi senza aver fatto niente!! Io sono felice di essere tua amica, anche se virtualmente, ma poi chissà, visto che conosci la Toscana e sei Siciliana, e io ho una casa lì in Sicilia, è anche molto probabile che presto ci conosceremo!!! Io spero di convincere mio marito a fare le ferie in Sicilia, appena so le cose concertezza, ti farò sapere!!!
Io sto in Versilia, a Viareggio, a circa 130 km da Firenze...Magari poi verrai a trovarmi!!Tranquilla, ci organizziamo!!
Un caro abbraccio!!!
Debora.

Debora

Ciao cara Pati!!
Ho mandato un'email alla mia amica che ti dicevo, spero che fra oggi e domani mi faccia sapere qualcosa, altrimenti domani la chiamo e mi faccio dire le cose!!
Comunque non perderti d'animo, persegui i tuoi desideri, e vedrai che prima o poi qualcosa si realizzerà. Anche a me piacerebbe avere un ristorante, chi lo sa, magari un domani....Siamo sempre giovani, la vita ci riserva sempre delle belle sorprese, per esempio, mi ha dato la possibilità di conoscerti e tra l'altro con la fortuna di essere tu in sicilia regione che io frequento!!
Sono veramente felice!!
Tieni duro!! Vedrai che una soluzione la troviamo!!
Un caro abbraccio!!!
Debora.

rebecca

interessantissima questa tua ricetta, poi il farro è diventato cos' importante ella mia alimentazione ! li proverò sicuramente grazie!!
ciao Reby

il cucchiaio di legno   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP