mercoledì 24 giugno 2009

Canjica e Festa di San Giovanni


Giugno è il mese della più grande festa dell'entroterra brasiliana. Si tratta di una festività per tutti: ricchi, poveri, bambini, anziani. E vive il suo apice nella notte del giorno 23 giugno, vigilia di San Giovanni, ma le cerimonie religiose cominciano all'inizio del mese con le trezenas, ovvero tredici giorni di preghiere. Con due "picchi" il 13 per Sant'Antonio e il 29 con San Pietro.

Che sia piccola o grande la città, paese o villaggio, nel mese di giugno non esiste uno solo posto di Bahia dove non si festeggi con almeno un falò, petardi e giochi pirotecnici. Ma l'espressione più festosa è senza dubbi il forró, la danza popolare che ai ritmi dello xote, xaxado e baião e uniti al clima, ai vestiti, ai cibi tradizionali e ai liquori rappresentano l'autentico volto del popolo baiano.

E ogni volta che si parla della festa di San Giovanni, il primo piatto della lista è la canjica, un dolce cremoso di mais. La canjica è detta anche canjiquinha, e curau in altre regioni del Brasile, ed è così popolare che esiste una farina già pronta per prepararla che evita alla cuoca il lavoro di grattugiare il mais. 'E più facile, senza dubbio, ma con il mais passato al setaccio è molto più buona! Mi ricordo mia nonna, nelle feste di San Giovanni, preparava piatti e piatti di canjica e non solo. Torta di mais, di manioca, liquori di frutto della passione, di jenipapo, di tamarindo. Ed è pure impossibile non pensare alla mia mamma, che ama questo periodo dell'anno e sarebbe capace di divorare da sola un piattone di canjica!

Siccome sono già due anni che non festeggio San Giovanni in Brasile, ho deciso che quest'anno, con la scusa del blog, dovevo preparare alcuni dei piatti principali. Non avendo tutti gli ingredienti alla portata di mano, ho dovuto "inventare" alcune cose, come per esempio utilizzare mais in scatola invece di pannocchie fresche, e latte di mucca con aggiunto un cucchiaio di farina di cocco, invece del latte di cocco. Ci dobbiamo adeguare, no?
Fonte: wikipedia


Ingredienti:

2 scatole (600g) di mais dolce
1 1/2 bicchiere di latte
1 bicchiere di latte di cocco
80g di zucchero
1 pizzico di sale
cannella in polvere

Frullare il mais insieme al latte. Passare l'impasto in un setaccio molto fitto per ottenere una pasta finissima. Unire il latte di cocco e mettere sul fuoco, mescolando sempre, e portare a ebollizione. Quando comincia a bollire, aggiungere lo zucchero e il sale, lasciando addensare per una quindicina di minuti. Togliere dal fuoco, versare in un piatto o in delle ciotole e lasciare raffreddare. Spolverare la superficie con della cannella in polvere.

6 commenti:

Debora

Pati che storia bellissima!! Non ero proprio al corrente di questa festa, e che fosse un periodo così lungo di festeggiamenti...proprio proprio una bella cosa, immagino i colori e i profumi che si sprigionano per le strade di Bahia, le musiche, i canti....che bello che deve essere....E che bella questa ricetta...come ho avuto modo di dirti oggi, il mais io lo adoro, quindi questo dolce sono sicura che mi farebbe leccare i baffi!!!
Complimenti Pati, ancora una volta sei superlativa!!!
Un bacione grandissimissimo!!!
Debora

€llY

Che bello questo blog, e che bel post, complimenti! :)
Io sono Elly di Dolce mania per la pasticceria. Ti volevo invitare a una mia iniziativa. Ho scritto un post sulle "Dipendenze dal cibo" ed avevo pensato di chiedere ai miei amici del blog quali sono le VOSTRE dipendenze. Vorrei fare poi una classifica dei cibi a cui non si può rinunciare. Fammi sapere allora!
Un saluto! ;)

Juls

Pati!! ancora una volta sei meglio del sito della Ryan Air, basta aprire il tuo blog per fare un viaggio bellissimo, sembra di leggere una pagina di Jorge Amado, adoro questi post!!
e come non leccarsi i baffi a vedere quella cremina?
baci
Ju

dolci a ...gogo!!!

sul mio blog puoi scaricare la raccolta "i dolci piu buoni del mondo"dove ci sei anche tu:-)
ti aspetto,baci imma

rebecca

che ricetta particolare! ci fai conoscere sempre piatti nuovi, grazie e ciao Reby

The happy housewife

Che dolce particolare...forse perchè non sono abituata a usare il mais! Però mi sa che è proprio buono!

il cucchiaio di legno   © 2008. Template Recipes by Emporium Digital

TOP